Regolamento interno




REGOLAMENTO INTERNO

A.S.D. PODISTICA POMEZIA

23.11.2018

Premessa

Il presente Regolamento ha lo scopo di definire l’organizzazione interna dell’Associazione, di disciplinare la condotta degli associati, e di divulgare la pratica sportiva dell’atletica leggera.

Art. 1 Tesseramento

  1. Il tesseramento ha validità dalla data di rilascio sino al 31 agosto di ogni anno;
  2. Il tesseramento comporta l’impegno al rispetto dello Statuto, del presente Regolamento, di Giustizia e Disciplina, della normativa CONI, del regolamento federale, nonché delle norme afferenti al Regolamento Antidoping e delle prescrizioni Sanitarie di legge;
  3. Per tesserarsi è necessario compilare il modulo online presente sul sito istituzionale nella sezione Tesseramento > Nuovo Iscritto e consegnare in originale ( 5 del D.M. 18.02.1982) il certificato medico sportivo in corso di validità rilasciato da un medico specialista in medicina della Sport che attesti l’idoneità fisica all’attività agonistica in atletica leggera;
  4. Il certificato medico sportivo ha una validità di 12 mesi dalla data del rilascio, o inferiore se diversamente disposto dal medico sportivo, e sarà cura dei singoli soci rinnovarlo per tempo e farlo pervenire in originale alla segreteria. Alla scadenza del certificato il tesseramento viene sospeso con conseguente impossibilità da parte dell’atleta di continuare l’attività agonistica. L’Associazione verrà sollevata da ogni responsabilità per le eventuali gare effettuate dal singolo atleta con il certificato medico scaduto;
  5. La quota associativa ha un costo di 10€ ovvero è gratuita per gli atleti che non sono stati mai tesserati con la Podistica Pomezia o che hanno partecipato ad almeno tre gare del campionato dell’anno precedente;
  6. Il tesseramento dà diritto a:
    1. tessera ACSI (Ente di Promozione Sportiva) competitiva;
    2. la partecipazione attiva alla vita associativa (diritto di voto, di intervento nelle assemblee, ecc.);
  • servizi di segreteria;
  1. la partecipazione al campionato sociale;
  2. al servizio di iscrizione alle gare di campionato;
  3. alla fornitura gratuita di un completino da running (canotta e pantaloncino) dopo aver partecipato a 3 (tre) gare di campionato sociale ovvero, per chi volesse ottenerlo prima, a versare una caparra di 30€ che sarà decurtata dalla quota di iscrizione nelle varie gare di campionato sociale per un massimo di € 10,00 a gara;
  • la partecipazione ai pranzi sociali a prezzo agevolato;
  • all’acquisto dell’abbigliamento sociale a prezzo agevolato;
  1. agevolazioni e sconti con aziende/attività convenzionate.

Art. 2 Campionato Sociale

  1. Il campionato inizia il 1° gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno;
  2. Possono partecipare al campionato sociale tutti gli atleti in regola con il tesseramento e con le norme sulla tutela sanitaria dell’attività agonistica sportiva per l’atletica leggera;
  3. Al campionato sociale si parteciperà automaticamente senza alcuna richiesta;
  4. Semestralmente viene stilato un calendario orientativo di gare scelte tra quelle della provincia di Roma, nel Lazio o eccezionalmente fuori regione integrabile o modificabile nel corso dell’anno;
  5. Le gare saranno inserite e comunicate periodicamente, a cura del Consiglio Direttivo in base all’interesse dell'Associazione e/o dei soci. Il Consiglio Direttivo a suo insindacabile giudizio si riserva la facoltà per motivi tecnici/economici di inserire ulteriori gare nel corso dell’anno;
  6. Il punteggio assegnato ad ogni gara viene calcolato sulla base dello schema presente sul sito istituzionale che tiene conto dei chilometri percorsi, dell’ordine di arrivo e del bonus età/passo;
  7. Al termine del campionato sociale di ogni anno saranno premiate le prime 3 posizioni maschili e le prime 3 femminili. Si ha diritto al premio dopo aver disputato almeno 4 gare;
  8. Dalla terza gara di campionato all’atleta che non indosserà la “maglia” sociale in gara gli verranno decurtati 5 punti dal punteggio ottenuto;

Art. 3 Iscrizione gare

  1. Il servizio di iscrizione gare viene effettuato dall’associazione per tutte le gare di campionato. Per iscriversi alle gare di società sarà sufficiente rispondere all’e-mail o al messaggio broadcast su WhatsApp inviato dall’Associazione;
  2. Non saranno accettate richieste di iscrizioni alle gare pervenute fuori termine disposto o tramite mezzi diversi da quelli sopra elencati;
  3. La mancata partecipazione a una gara per la quale è stata fatta esplicita richiesta d’iscrizione comporterà l’obbligo per l’atleta di versare comunque la quota d’iscrizione alla società;
  4. Per tutte le gare non inserite nel calendario sociale alle quali ogni atleta vorrà partecipare, dovrà provvedere personalmente all’iscrizione ed al ritiro del pettorale. L’Associazione non si occuperà in alcun modo all’iscrizione a gare fuori da quelle previste nel campionato sociale. Si suggerisce di indossare il completino sociale come senso di appartenenza anche alle gare non di campionato;
  5. Ogni atleta ha il dovere di gareggiare nel rispetto dei regolamenti FIDAL, di quelli del CONI e di quelli predisposti dall’organizzazione della gara. È doveroso che ogni atleta mantenga sia in gara, che prima e dopo il suo svolgimento, un comportamento corretto e sportivo, basato sulla lealtà sportiva, sul rispetto delle regole e degli avversari. È quindi assolutamente vietato adottare atteggiamenti fraudolenti, sleali o antisportivi in gara, come accorciare o “tagliare” volontariamente il percorso con l’esplicito scopo di ottenere un vantaggio irregolare, ostacolare, disturbare o danneggiare volontariamente un altro atleta, violare i regolamenti imposti dalla società organizzatrice della gara e quelli determinati dalla FIDAL o dall’EPS e, soprattutto, assumere sostanze proibite dalle normative antidoping.
  6. È assolutamente vietato cedere il proprio pettorale ad altra persona o riceverne uno da terzi senza che preventivamente non sia stata approvata da parte dei responsabili dell’Associazione.

Art. 4 Comportamento dei soci e vita sociale

  1. Il socio è tenuto a conoscere e rispettare lo statuto e il presente regolamento. Egli dovrà avere un comportamento corretto e leale verso gli altri atleti e verso tutti gli organismi costituenti l’associazione, essere propositivo e collaborativo evitando situazioni di tensione, disturbo e divisione. I soci rappresentano l’immagine e la serietà dell’associazione, e pertanto sono tenuti a gareggiare con spirito sportivo utilizzando un comportamento nel pieno rispetto delle regole sportive; la gara deve essere un momento di confronto al fine di migliorare noi stessi e gli altri nel pieno rispetto del convivere civile senza denigrare nessun atleta. Il direttivo sarà autorizzato a sospendere temporaneamente o ad escludere il socio che avrà un comportamento poco consono agli obiettivi societari. L’esclusione potrà essere pronunciata solo verso un socio che abbia in precedenza ricevuto dal Consiglio Direttivo stesso un’ammonizione.
  2. In caso di organizzazione di gare e manifestazioni varie, è gradita la collaborazione di tutti per quanto riguarda il supporto logistico e quant’altro.
  3. Eventuali iniziative personali riguardanti l’Associazione (proposte, progetti, iniziative sportive e promozionali) dovranno essere preventivamente sottoposte all’esame del Consiglio Direttivo, con apposita richiesta verbale o scritta. Non sono in ogni caso ammesse iniziative autonome che comportino per la Società disagio economico, organizzativo e uso improprio di immagine;
  4. È fatto assoluto divieto ai soci di coinvolgere l’Associazione in problematiche personali e/o di carattere economico o nei rapporti tra soci e/o terzi;
  5. È vietato utilizzare l’Associazione e i mezzi di comunicazione tra soci come veicolo pubblicitario per attività proprie o per promuovere eventi con un proprio tornaconto se non approvati dal Consiglio Direttivo;
  6. Sono ben accette convenzioni, agevolazioni e sconti ai propri tesserati purché approvati dal Consiglio Direttivo;
  7. Qualora si verificassero all’interno dell’Associazione scorrettezze, ostilità, problemi e divergenze tra soci, il Direttivo avrà la facoltà di convocare un incontro tra le parti, che potranno esporre le loro motivazioni. Il Direttivo tenterà di conciliare le parti e, se lo riterrà opportuno, potrà sottoporre il caso all’Assemblea dei Soci. Le decisioni assunte saranno insindacabili ed inappellabili.
  8. L’Associazione mantiene le pubbliche relazioni con l’esterno e con i terzi attraverso i membri del Consiglio Direttivo. In particolar modo i rapporti con i mezzi di informazione (stampa, radio, TV, internet, forum, ecc.) e con Enti e Federazioni sportive sono tenute dal Presidente e dall’addetto stampa delegato. Nessun altro soggetto all’infuori dei membri del Direttivo (e senza l’espressa autorizzazione di questi ultimi) potrà relazionarsi con terzi esterni, assumere impegni ufficiali o esternare opinioni in nome e per conto dell’Associazione. Inoltre, nessun socio potrà fare uso del nome e del logo dell’Associazione senza averne titolo e senza preventiva autorizzazione.
0
0
0
s2smodern

Contatti

  • Pomezia (RM) Via Varrone, snc
  • (+39) 360 360 062
  • info@podisticapomezia.it

Affiliazione


© 2014-2018 A.S.D. PODISTICA POMEZIA - C.F. e P.I. 04474401009 - webmaster: Paolo Bianchi